• home

Archivio mensile:luglio, 2016

Resoconto gara di tiro Pisaurum 2016

Sabato 18 giugno 2016 mentre su un fronte alcuni soci erano impegnati nella marcia dell’Alpino Paracadutistica Alessandro Bellière, un’altra rappresentanza della nostra sezione composta dai soci: Benedetti, Cumbo, Faedda, Scatena, si cimentava nell’evento Pisaurum 2016. Evento interregionale addestrativo e valutativo di tiro e di cultura militare effettuato nel TSN di Pesaro, ove si sono affrontate rappresentative UNUCI, enti e personale di servizio attivo delle FF.AA. nonché Associazioni d’ Arma.



Discorso del Generale Bertolini il giorno del commiato dal COI e dal servizio

Concludo in questi giorni 8 anni e mezzo di comando interforze, iniziati quando nel 2004 mi venne concesso il privilegio di essere il primo Comandante del COFS, uno strumento che ci rende oggi titolari di nuove capacità che sono sotto gli occhi di tutti coloro che vogliano guardare.
Ma oggi è del COI e a voi del COI che voglio parlare e degli intensi 4 anni e mezzo che con voi vi ho trascorso.

Penso alle mille pianificazioni sull’Afghanistan, una terra nella quale l’Italia non è un dettaglio grazie al prolungato impiego delle nostre unità al fianco del Governo afghano, impegnato in una dura guerra contro un nemico non ancora sconfitto ed anzi oggi presente, sotto altre forme, fino in Nord Africa e nel Vicino Oriente, dove continuiamo a svolgere (in Libano, Irak e Kuwait) attività fondamentali per i nostri interessi e la nostra dignità nazionale.



Alessandro Bellière 2016

Sabato 18 giugno 2016 l’Alpino Paracadutista Alessandro Bellière nell’ambito della sua sfida 2016 (quella di fare il giro d’Italia toccando tutte le provincie, per un totale di 6013 Km) ci ha concesso di accompagnarlo per la tratta Savignano sul Rubicone – Rimini. Ad accompagnarlo due nostri soci, il par. Leonardo Gardini ed il par. Luca Giunta oltre a due alpini del nucleo di Rimini.
Ad attenderci all’arrivo il Presidente di sezione par. Renzo Carlini e i soci par. Filippo Ginesi e par. Pantanelli oltre alla responsabile dello sport del comune di Rimini sig.ra Moni Silvia.



Resoconto Zavorrata del Montello 2016

La zavorrata del Montello si è svolta a Giavera del Montello nei luoghi che coinvolsero i nostri soldati nella “battaglia del solstizio” nei giorni 11 e 12 Giugno 1915. La zavorrata non è solo una competizione sportiva, è divisa in due fasi distinte: una il sabato in cui i partecipanti con la presenza delle autorità civili e militari hanno reso omaggio ai caduti al cimitero inglese di Giavera. La seconda parte, quella della domenica, in cui dopo l’alzabandiera inizia la zavorrata vera e propria che si svolge su un percorso storico toccando il cippo in cui è stato abbattuto Francesco Baracca, l’ossario monumentale dei caduti del Piave e il monumento dei ragazzi del 99. Il percorso è ad anello quindi la partenza e l’arrivo coincidono e sono presso villa Wasserman (quartier generale tedesco durante la prima guerra mondiale). Il percorso in tutto è lungo 18 Km su un dislivello di 197 m e terreno misto. Quest’anno erano presenti 67 team.
Come cornice a tutto ciò c’è lo spirito cameratesco che unisce tutti i presenti in una unica cosa che esplode al grido FOLGORE e a ogni canzone della Brigata che viene cantata.